Taranto, sequestrati dalla Polizia 34 kg di botti illegali

Il materiale era conservato in modo non idoneo da due persone che sono state denunciate
Nel corso di servizi di prevenzione e repressione della commercializzazione illegale di materiale esplodente, gli agenti della sezione Falchi della Questura di Taranto hanno sequestrato complessivamente 34 kg di botti pericolosi. Un 34enne, che nascondeva in casa 500 fuochi pirotecnici del peso di 12 kg, privi di etichettatura, è stato arrestato. Nel corso della perquisizione, sono stati trovati anche 220 grammi di hascisc e materiale idoneo per il confezionamento delle dosi. Un 36enne è stato invece denunciato per possesso illegale di materiale esplodente. In alcuni locali nella sua disponibilità, in via Minniti, gli agenti hanno trovato e sequestrato più di 22 kg di massa esplodente ed artifizi di vario genere tra petardi e batterie, nonché 8 manufatti artigianali. In entrambi i casi, il materiale esplodente era custodito in luoghi non idonei alla loro conservazione.