Mesagne, guardia giurata minaccia la compagna con l’arma

I Carabinieri della stazione di Mesagne, hanno sottoposto al provvedimento di allontanamento dalla casa familiare, un 61enne residente a Brindisi e domiciliato a Mesagne, guardia particolare giurata, intimandogli  il divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla convivente.

In particolare, venerdì pomeriggio, la donna ha telefonato ai carabinieri della stazione di Mesagne chiedendo aiuto. Il 61enne, dopo l’ennesima lite per futili motivi, l’aveva minacciata di morte con la pistola in suo possesso. I militari hanno sequestrato la pistola utilizzata dall’uomo, una Beretta calibro 22,  il relativo caricatore contenente 8 colpi dello stesso calibro e un coltello a serramanico con lama da 8 cm.

I carabinieri hanno accertato che la donna era vittima di umiliazioni, maltrattamenti, violenze fisiche e minacce di morte, a partire dal 2017, data in cui i due avevano iniziato la convivenza, ed hanno acquisito un supporto informatico in cui la donna ha registrato l’episodio di minaccia di morte con l’uso dell’arma.

Al 61enne è stato ritirato il decreto di “incaricato di pubblico servizio” e il porto d’armi.