Orta Nova, donna uccisa a coltellate dall’ex genero

È stata ammazzata brutalmente nella sua casa dal suo ex genero. È successo ad Orta Nova dove Filomena Bruno, 53 anni, è stata uccisa con alcune coltellate al petto nella sua abitazione in via Diaz. L’uomo, il 36enne Cristoforo Aghilar, evaso dai domiciliari qualche settimana fa era stato individuato sabato scorso mentre si aggirava in paese armato. Aghilar aveva fatto irruzione in un bar e aveva già minacciato la Bruno con un coltello. Proprio a seguito di questo episodio i carabinieri avevano suggerito alla 53enne di cambiare domicilio. La donna, infatti, si era trasferita a casa della madre, dove era rientrata, forse, per recuperare qualche oggetto. Ma a spiare le sue mosse c’era sempre l’uomo che non si era mai allontanato dalla zona e che, secondo le indagini, sarebbe entrato in casa e l’avrebbe ammazzata. Una ricostruzione ancora al vaglio dei carabinieri che devono anche accertare il numero delle coltellate inferte e che starebbero attivamente cercando l’uomo. Un altro tragico fatto di sangue che ha colpito la cittadina foggiana, dopo la strage familiare avvenuta due settimane fa, per mano di un agente penitenziario che dopo aver ucciso le due figlie e la moglie si è tolto la vita.