Baragiano (PZ), sorpresi a vendere profumi contraffatti: denunciate due persone

I Carabinieri della Stazione di Baragiano hanno deferito in stato di libertà due persone, di 39 e 46
anni, residenti nel napoletano, ritenute responsabili di introduzione nello Stato e commercio di
prodotti con segni falsi.

In particolare, nel corso di un servizio mirato al contrasto del fenomeno della contraffazione,
durante un controllo alla circolazione stradale lungo la S.P. 7, i militari hanno sorpreso i due
individui in possesso di 90 confezioni di profumo, custodite in appositi involucri poggiati sul sedile
posteriore del veicolo a bordo del quale stavano viaggiando.

Nell’approfondire le verifiche, i Carabinieri hanno appurato che i prodotti erano contraffatti, infatti,
nonostante recassero marchi di famose griffe, l’etichetta che mostrava il prezzo, copriva una parte
dei contrassegni alterati dei prestigiosi involucri, pertanto illecitamente destinati alla vendita al
minuto.

Il prezzo medio apposto su ognuna delle targhette, oscillava intorno ad importi di almeno 100 Euro,
motivo per cui il valore del sequestro eseguito dai Carabinieri nella circostanza è quantificabile in
circa 10.000 Euro.

Al termine degli accertamenti i soggetti sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria.
L’episodio descritto è da annoverare tra le molteplici attività di controllo del territorio svolte dalle
articolazioni del Comando Provinciale Carabinieri di Potenza, finalizzate a contrastare efficacemente e tempestivamente, in più ambiti, indebite condotte da parte di soggetti provenienti anche da altre regioni limitrofe alla Lucania, in modo da assicurare che in circostanze del genere vengano rispettate le regole che tutelano il delicato settore, scoraggiando la commissione di iniziative illecite.