Foggia, aggredito 14enne da una baby gang

Un ragazzino di 14 anni è stato aggredito e colpito con un pugno al volto da una baby gang nel parco cittadino ‘Giardini Pantanella’, alla periferia di Foggia. La vittima è finita al pronto soccorso dove i sanitari gli hanno medicato una ferita giudicandola guaribile in otto giorni provocata dal pugno sferratogli al volto da un adolescente, fratello maggiore di uno dei componenti la baby gang. A raccontare l’accaduto è la mamma della vittima. Stando al racconto fornito dalla donna, suo figlio ed alcuni amichetti si stavano intrattenendo nel parco cittadino quando sono stati avvicinati da un gruppetto di 5 bambini tra gli otto e i nove anni. Questi ultimi hanno iniziato ad infastidire la vittima ed i suoi amici, insultando prima le ragazzine della comitiva e poi sputando sui loro vestiti. Infine, hanno lanciato pietre sia contro la comitiva sia contro alcune donne sedute alle panchine.”Poco dopo in soccorso dei bulli – ha raccontato la mamma – è arrivato un adolescente, fratello maggiore di uno dei bambini che ha aggredito mio figlio, che nel frattempo cercava di difendere il suo gruppo di amici. Quest’ultimo lo ha colpito in pieno viso”. “Fortunatamente mio figlio – ha aggiunto – è riuscito a scansarsi venendo ferito solo di striscio”. Sul posto, allertata da alcuni passanti, è intervenuta una volante della polizia; ma quando i poliziotti sono arrivati della baby gang non vi era già più traccia. A detta dei genitori sono numerosi gli episodi di bullismo che si verificano in quel parco cittadino. Alcune settimane fa, infatti, un altro ragazzino di 12 anni sarebbe stato aggredito da parte dello stesso gruppetto di bambini.