Matera. In manette un 24enne dopo botte e minacce a familiari e amici per danaro

Aggredisce prima i genitori, poi tenta di distruggere con un bastone l’auto di un amico di famiglia. Solo l’ultimo di una serie di episodi: un dramma familiare che ha trovato fine con l’arresto di un 24enne di Matera. Una vecchia conoscenza delle Forze dell’ordine. Dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia, danneggiamento aggravato ed estorsione. Le vittime: mamma e papà, ed un loro amico. L’arresto, nel weekend appena trascorso. In azione i Carabinieri di Matera, chiamati in aiuto proprio dopo l’ultimo scatto d’ira del giovane. Tra venerdì e sabato ha prima aggredito i genitori, poi, impugnato un bastone, ha preso di mira l’auto del conoscente. La mamma, esausta, ha trovato la forza di comporre il 112. La coppia di genitori è finita in ospedale per l’aggressione. Sono stati medicati al pronto soccorso. Una storia che andava avanti da tempo. Il tutto finalizzato alla pretesa di denaro che gli serviva probabilmente per comprare sostanze stupefacenti. Per il 24enne si sono aperte le porte del carcere di Matera. Solo poche settimane fa una storia del tutto simile, sempre nella Città dei sassi: il 20 febbraio scorso un 21enne è finito in manette, per estorsione, rapina e maltrattamenti nei riguardi della mamma. L’ultima volta, sempre per ottenere denaro, le ha gettato le mani alla gola. Violenza che ha convinto la donna a chiedere aiuto alla Polizia.