Carabinieri contro la droga. Dodici pusher in manette in vari centri della Basilicata

I controlli degli ultimi giorni da parte dei Carabinieri di varie stazioni di comuni lucani, hanno portato complessivamente, all’arresto di 12 pusher e al sequestro di un chilo di droga.

Si tratta – spiegano in una nota i militari – di arresti in flagranza di reato eseguiti dai Carabinieri delle stazioni di Accettura, Genzano di Lucania, Grassano, Muro Lucano, Marsicovetere e Pomarico, nell’ambito dei servizi di pattuglia e di controllo del territorio che quotidianamente vengono svolti allo scopo di prevenire e reprimere ogni forma di reato, dai furti allo spaccio di droga.

“Per quest’ ultimo” è detto in una nota del Comando lucano “fenomeno che coinvolge soprattutto i più giovani, i servizi di pattuglia vengono condotti, in tutto il territorio regionale, con l’ausilio di unità del Nucleo Cinofili Carabinieri di Tito, che anche questa volta hanno dato un proficuo contributo non solo per gli arresti ed i sequestri sopra indicati ma anche per le segnalazioni all’Ufficio Territoriale del Governo-Prefettura di Potenza e Matera di una decina di giovani risultati assuntori di sostanze stupefacenti”.

Un risultato significativo quello di questi giorni che rispecchia l’imprescindibile ruolo svolto dalle 104 Stazioni Carabinieri della Basilicata per garantire una vigilanza diffusa e costante contro il fenomeno dello spaccio di droga che tanto coinvolge i giovani.

Importante – sottolineano i Carabinieri – in questo contesto, anche l’attività volta alla sicurezza stradale attraverso la repressione della guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti.

Un lavoro quello delle Stazioni Carabinieri difficilmente quantificabile ma di fondamentale importanza a tutela delle comunità per il ruolo svolto di rassicurazione sociale, di prossimità, di ascolto, soccorso e vicinanza ai cittadini, fornito anche attraverso le conferenze sulla legalità nelle scuole e gli incontri con gli anziani contro ogni tipo di truffa ai loro danni.