Matera. Polizia arresta un uomo per violenza sessuale nei confronti della propria figlia minore

Un uomo di Matera di 45 anni è stato arrestato dalla Polizia e sottoposto agli arresti domiciliari, perchè ritenuto responsabile di violenza sessuale aggravata nei confronti della propria figlia quindicenne.

Le delicate indagini – secondo quanto riporta un comunicato diramato dalla Questura – sono state condotte dalla Sezione di Polizia Giudiziaria della Polizia di Stato presso il Tribunale di Matera ed hanno evidenziato “diversi episodi di violenza messi in atto dal padre nei confronti della ragazzina che si è confidata con alcune insegnanti alle quali ha trovato il coraggio di raccontare”.

Da queste confidenze è scaturita prima la fase di indagine coordinata dal Sostituto Procuratore della Repubblica Annunziata Cazzetta, cui è seguito il provvedimento restrittivo adottato dal G.I.P. Angela Rosa Nettis nei confronti del padre.

All’esito dell’attività, l’uomo  è stato arrestato e condotto presso la propria abitazione, mentre la ragazza è rimasta a vivere con la propria madre.

Sono cominciati circa tre anni fa, quando la ragazzina aveva 12 anni, e sono proseguiti fino all’anno scorso, gli abusi sulla figlia commessi dall’uomo di 45 anni arrestato a Matera dalla Polizia con l’accusa di violenza sessuale aggravata. Il provvedimento di custodia cautelare ai domiciliari è stato emesso dal gip di Matera Angela Rosa Nettis su richiesta del pm Annunziata Cazzetta. Le violenze – secondo quanto si è appreso – sarebbero state consumate nelle ore in cui l’uomo (separato da tempo dalla madre della figlia) aveva in affidamento la ragazzina che si è confidata prima con alcune sue insegnati e poi con la madre.