Truffa ad anziani nel potentino: rubate 12mila euro, una donna agli arresti

Una donna di 23 anni, di nazionalità romena, è agli arresti domiciliari a Roma su decisone del gip presso il Tribunale di Lagonegro (Potenza) perché “gravemente indiziata di furto aggravato in abitazione, sostituzione di persona e uso fraudolento di carta di pagamento”.

La donna è ritenuta responsabile di un furto avvenuto il 30 marzo scorso a Fardella (Potenza), ai danni di una coppia di anziani. Secondo l’accusa, insieme ad una complice, la donna entrò in casa dei due anziani, di 87 e 84 anni, e riuscì a distrarli con alcuni raggiri, per derubarli. Il bottino ammontò a 12 mila euro in contanti e una carta di pagamento, con la quale furono compiuti prelievi nella zona di Roma. Grazie alla denuncia dei due anziani e ad altri elementi, i Carabinieri – insieme agli investigatori della stazione di Tor Bella Monaca dell’Arma – sono riusciti ad identificare la responsabile del furto.