Bari. Arrestato un radiologo al Di Venere: timbrava il cartellino e usciva a fare la spesa (e altro)

Si allontanava dal luogo di lavoro per andare in banca, a fare la spesa o in agenzie assicurative

Un medico radiologo dell’ospedale Di Venere nel quartiere Carbonara di Bari è stato arrestato in flagranza e messo ai domiciliari dai carabinieri del Nas mentre rientrava in ospedale per timbrare il cartellino di fine giornata lavorativa, anche se era già andato via ore prima.

Nelle ultime settimane i militari hanno accertato che almeno due pomeriggi a settimana il medico timbrava l’ingresso e poi andava via per svolgere commissioni personali, facendo ritorno in ospedale dopo 4-5 ore per smarcare l’uscita.

Questo sarebbe avvenuto di lunedì e mercoledì e, in alcuni casi, anche il venerdì pomeriggio. I Carabinieri hanno documentato che il radiologo lasciava l’ospedale sembra a bordo del proprio scooter utilizzando il passaggio posteriore pedonale. Il medico è accusato di truffa aggravata.