Rifiuta lavanda piedi a immigrati,bufera su prete a Manduria (Ta)

Si sarebbe rifiutato di fare la lavanda dei piedi agli immigrati. E’ successo giovedì scorso nella chiesa di San Michele Arcangelo, a Manduria, nel tarantino. L’episodio ha provocato lo sconcerto dei fedeli e l’indignazione sui social non accenna a diminuire. Alla Diocesi di Oria, sotto la quale ricade Manduria, sembra che non ne sanno nulla: per il momento di sono detti “all’oscuro di tutto” e hanno specificato che gli officianti non erano diocesiani ma “religiosi appartenenti all’ente ecclesiastico dei Servi di Maria”, frati quindi. Oltre ad aver fatto le rimostranze in chiesa, subito dopo la messa, uno dei fedeli ha deciso per primo di postare quanto accaduto su facebook: “Vergognosamente stasera il razzismo è salito sull’altare”. In molti hanno risposto, in un crescendo di indignazione e di richiesta di intervento: “Per fortuna nella Chiesa ci sono persone che combattono il razzismo, compreso il Santo Padre – ha commentato un altro utente sul social – Chi non segue i valori della solidarietà andrebbe, quanto meno, richiamato dalle autorità cattoliche”.