Incidente Ferroviario. Renzi in Puglia: non lasceremo soli i pugliesi

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi arriva in Puglia, a seguito dell’incidente ferroviario di questa mattina. Nella foto, Renzi con il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio e il capo del Dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio.

Renzi sui luoghi della tragediaRenzi, che prima ha sorvolato la zona del disastro in elicottero, è salito a bordo di uno dei vagoni interessati dal disastro assieme alle forze dell’ordine, al ministro Graziano Delrio e alle altre forze impegnate nei soccorsi.

A bordo di un elicottero il presidente del Consiglio ha lasciato il luogo del disastro ferroviario in cui hanno perso la vita oltre 20 persone. Il premier ha ispezionato i convogli coinvolti nell’incidente e ha chiesto informazioni sull’opera dei soccorsi. Renzi non ha incontrato i giornalisti ma si è diretto in Prefettura a Bari per una riunione cui hanno preso parte anche il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Graziano Delrio, Fabrizio Curcio capo del Dipartimento della Protezione Civile di Roma, i prefetti di Bari, Carmela Pagano, e Bat, Clara Minerva, i vertici della forze dell’ordine provinciali e della Protezione Civile.

Al tavolo tecnico anche il presidente della Giunta regionale pugliese, Michele Emiliano con il vicepresidente con delega alla Protezione Civile Antonio Nunziante e funzionari regionali.

Renzi Prefettura“Siamo qui per dare un abbraccio al popolo della Puglia, al governo della Regione, ai sindaci che sono in prima linea, e per dire che non lasceremo la Puglia e i pugliesi da soli, saremo al loro fianco in questo momento di grande disperazione”.

Ha detto Renzi, a conclusione della riunione del centro di coordinamento soccorsi che si è tenuta in serata a Bari.