Pugni alla convivente, arrestato nel tarantino, a Massafra

Un cittadino romeno residente a Massafra (Taranto) è stato arrestato dai carabinieri per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali nei confronti della convivente, sua connazionale.

Dopo ripetuti episodi di vessazioni fisiche e morali, amplificate dall’abuso di sostanze alcoliche da parte dell’uomo, la vittima ha deciso di troncare la relazione. Ma il compagno prima l’ha minacciata di morte, poi l’ha afferrata e colpita ripetutamente con pugni in viso. Una vicina di casa, anche lei straniera, udite le urla dell’amica, è intervenuta sottraendo la vittima alla violenza del compagno e facendola rifugiare in casa sua. Le due donne hanno quindi deciso di far intervenire i carabinieri, che hanno chiamato il 118 per prestare le prime cure alla vittima e poi hanno arrestato il compagno violento. La donna in seguito ha raccontato di essere arrivata in Italia due anni fa con il suo convivente e di aver trovato una occupazione stabile. Tuttavia, a seguito di continui dissapori, la loro relazione ha cominciato ad incrinarsi e l’uomo ha assunto un atteggiamento violento, picchiandola in diverse occasioni e sottoponendola ad umiliazioni.(ANSA).