Inchiesta Petrolio. Conferenza stampa dell’ammiraglio De Giorgi all’uscita dal tribunale

Ammiraglio Giuseppe De GiorgiL’ammiraglio Giuseppe De Giorgi “ha reso dichiarazioni spontanee ai pubblici ministeri di Potenza”: lo ha detto ai giornalisti il suo avvocato, Pietro Nocita, precisando di aver presentato un’istanza di archiviazione. “L’unica accusa nei confronti di De Giorgi – ha aggiunto Nocita – è quella di abuso d’ufficio”.

All’uscita dal palazzo del Tribunale di Potenza lo stesso ammiraglio ha aggiunto “Sarebbe un Paese strano se un Capo di una forza di difesa si dimettesse dopo quello che hanno detto i corvi. Sono fiducioso che la magistratura individui chi è il corvo e i propalatori di queste notizie che sono false”.

“Questo dossier”  ha aggiunto il Capo di stato maggiore della Marina “è già stato fatto circolare anni fa ed è stato già analizzato dall’autorità giudiziaria senza dare esito ad alcun risultato e a nessuna prova di fondatezza: di quelle dichiarazioni onestamente non me ne brucia nessuna. Non saprei proprio quale tipo di credibilità possano avere”

“Io non so cosa stia pensando il presidente del Consiglio” ha concluso rivolgendosi ai giornalisti in merito alla sua posizione ai vertici della Marina Militare “io non ho mai pensato a una proroga perché non mi sembra che sia costume da molto tempo dare proroghe alle scadenze del mandato. Io ho avuto un mandato naturale di tre anni e mezzo e quindi francamente non mi aspetto alcuna proroga e non me la aspettavo prima”.