In Puglia e Basilicata troppi assalti ai Bancomat e Poste Italiane li apre solo in ore ufficio

Federconsumatori nazionale: inammissibile la decisione dell’azienda, che si arrende davanti a qualche rapina e disattiva gli sportelli Bancomat. Presenteremo una segnalazione all’antitrust per pratica commerciale scorretta.

Bancomat diveltoSarà capitato anche a voi di recarvi per prelevare contanti magari nel fine settimana, di sera o al di fuori di orari d’ufficio con la carta Bancomat di Poste Italiane e ricevere per tutta risposta il seguente messaggio: “Gentile cliente, per motivi di sicurezza il servizio è attivo durante gli orari di apertura dell’ufficio postale”.

Si tratta di una misura di sicurezza, la più immediata forse ma di certo la più scomoda per i tanti utenti del servizio, disposta dalla direzione di Poste Italiane per quegli sportelli automatici dal potenziale rischio di assalto.

E’ vero che tra Puglia e Basilicata, i casi di rapine, spesso effettuate con grave danno pure alle strutture che ospitano gli sportelli iniziano ad essere troppi. Gli ultimi due in ordine di tempo, appena 4 giorni fa a poche ore di distanza l’uno dall’altro in provincia di Bari a Palo del Colle e a Toritto. Molti i casi anche in Basilicata, in particolare nella Provincia di Matera, capoluogo compreso.

Inutile chiedere alla propria filiale fino a quando durerà questa sorta di coprifuoco “abbiamo ricevuto disposizioni ma non sappiamo fino a quando saranno valide”.

La decisione di Poste Italiane ha fatto pervenire una serie di segnalazioni agli sportelli delle varie associazioni come ad esempio quelli di Federconsumatori che, insieme alla Slc Cgil, disapprova la disattivazione degli sportelli nelle ore serali e nel week end.

“Prima fidelizzati e poi abbandonati” lamentano “Sembra questo il destino dei tanti correntisti e consumatori italiani”.

La Federconsumatori lucana, per voce dei suoi vertici locali ricorda che “le soluzioni da poter attivare per ovviare ai fenomeni delinquenziali potrebbero essere improntate sul rafforzamento della messa in sicurezza degli sportelli bancomat: non è la privando i consumatori del loro diritti che si ripristinerà la giustizia e la buona salute del sistema finanziario”.

Il problema è avvertito maggiormente in aree come proprio quella del materano a forte frequentazione turistica. Vero, ma quali le alternative possibili?