Gli interventi dei”guastatori” dell’Esercito per neutralizzare gli ordini inesplosi

Guastatori Esercito FoggiaNei giorni scorsi gli artificieri dell’11° Reggimento Genio Guastatori di Foggia hanno effettuato molteplici interventi di neutralizzazione e distruzione di ordigni inesplosi.

L’8 settembre, il team di artificieri con qualifica EOD (Explosive Ordnance Disposal) di Castrovillari ha neutralizzato e distrutto un proietto d’artiglieria da 75 mm, ritrovato a Maschito in provincia di Potenza.

Mentre il 9 e l’11 settembre, i militari dei team EOD di Foggia sono stati impiegati in una attività di bonifica nella provincia di Chieti in seguito al ritrovamento di un razzo di fabbricazione tedesca di 15 cm di diametro e di un proietto di artiglieria da 88 mm risalenti alla Seconda Guerra Mondiale. Gli ordigni sono stati spostati in un luogo idoneo e i militari hanno provveduto alla distruzione in sicurezza.

Sono 30, in totale gli interventi effettuati dai militari dell’11° Reggimento Genio Guastatori durante i mesi estivi di luglio e agosto, che sono intervenuti per disattivare e bonificare materiale esplosivo, costituito prevalentemente da proietti di artiglieria e bombe d’aereo risalenti alla Seconda Guerra Mondiale.

L’11° Reggimento Genio Guastatori della Brigata Meccanizzata “Pinerolo” di Bari, è l’unità dell’Arma del Genio che il 2°Comando Forze di Difesa impiega per le operazioni di bonifica ordigni inesplosi dell’area estesa, sul versante adriatico, dalla provincia di Chieti al Salento e sul versante tirrenico dalla provincia di Potenza a Reggio Calabria.

In particolare i reparti Genio, grazie alle esperienze maturate nei teatri operativi ed alla elevata connotazione “dual-use”, operano in favore della comunità nazionale sia con la bonifica di residuati bellici ancora ampiamente presenti nel territorio nazionale, sia in caso di pubbliche utilità a favore della popolazione civile.