Potenza. Taglio al Trasporto Pubblico locale. Rinviata la decisione in Consiglio comunale.

cotrab 2Era previsto per oggi il dibattito nel Consiglio Comunale di Potenza del nuovo Piano di esercizio del Trasporto Pubblico Locale ma, contro ogni previsione e nonostante la forte attenzione al tema da parte dei lavoratori che attendono risposte in merito ai propri destini, la discussione è stata rinviata alla prossima seduta consiliare. Probabilmente dopo la nomina della nuova giunta, annunciata per lunedì 9.

Il nuovo piano relativo al trasporto pubblico prevede una drastica rimodulazione, che imporrá anche all’attuale società affidataria del servizio, la Co.tr.A.B., di rivedere i costi, l’organizzazione e, con ogni probabilità, la forza lavoro attualmente in organico.

Cosa comporterebbe dunque il piano, qualora venisse approvato dal Consiglio? Anzitutto un dimezzamento dei km percorribili; frequenze ed orari di partenza costanti; servizio per utenza senza accesso diretto agli impianti meccanizzati, per un costo notevolmente ridotto rispetto alla spesa finora sostenuta e pari a circa 16 milioni di euro. Ma in un contesto di tagli e di razionalizzazioni, era impensabile non intervenire su una voce così ingente per le casse comunali. È noto il dissesto, così come sono note le cifre (94 milioni di euro le uscite a fronte di 70 milioni di entrate).

Il Piano, validato dalla commissione consiliare competente, sarà dunque sui banchi dell’assise municipale la prossima settimana. Intanto, i lavoratori presenti alla seduta odierna del parlamentino cittadino si sono mostrati preoccupati ed in apprensione; in città invece, le Scale Mobili di Santa Lucia “resteranno chiuse – ha spiegato il vicesindaco Bellettieri – fino all’approvazione del nuovo piano, per non incorrere in problemi o in eventuali sanzioni”.