Il sindaco di Atella rassicura. Nella discarica nessuna contaminazione di tipo radioattivo

RifiutiATELLA – Non vi è stata “alcuna contaminazione radioattiva” nella discarica di Atella (Potenza) dei rifiuti poi trasportati nel termovalorizzatore “Fenice” di Melfi (Potenza): lo ha reso noto il sindaco del paese, Nicola Telesca, citando il rapporto dei Vigili del fuoco.

“Fenice ambiente”, inoltre, in una nota, ha spiegato che la segnalazione di “non conformità” del carico di rifiuti “non è contingente ma è da sempre garantita in modo continuativo”. La società ha spiegato che da ottobre 2010 funziona “un portale radiometrico per il controllo del materiale all’ingresso”, che vi sono procedure in caso di allarme e viene svolta “una costante formazione del personale addetto e una disponibilità 24 ore su 24 di un esperto qualificato interno. Nell’evidenziare che “l’impianto ha sempre termovalorizzato rifiuti per i quali ha avuto specifica autorizzazione”, “Fenice ambiente” ha spiegato che “il sistema di gestione e controllo dell’impianto è coerente con quanto stabilito dalle norme vigenti e dall’autorizzazione integrata ambientale, e funziona correttamente a garanzia di massima trasparenza sul flusso dei rifiuti in ingresso e verso le autorità competenti”.