Potenza. Riforma Distretti Corti d’Appello. Una riflessione sugli scenari futuri.

Tribunale, Procura di PotenzaIpotesi soppressione della Corte di appello di Potenza? Il pericolo pare non sia stato sventato, in quanto la riforma dei Distretti giudiziari è tutt’ora in corso di definizione.

Preso un pò di fiato dopo le notizie di fine estate che sembravano annunciare una “catastrofe” imminente, l’ordine forense è tornato a riunirsi stamane per riflettere su come agire dinanzi ad un’eventuale riforma.

Dopo che il dott. Pellegrino, Presidente della Corte d’appello di Potenza – è stato ricordato – “suonò il campanello d’allarme”, varie sono state le iniziative politiche per opporsi all’ipotesi di cancellazione del distretto potentino, a partire dalla convocazione di un consiglio comunale straordinario, partecipato dagli stessi parlamentari lucani, dal quale si alzò un “no” unanime. I problemi però – è stato detto – non sono stati affrontati fino in fondo e per evitare la soppressione dovrà continuare il lavoro interlocutorio con il Ministero. “Lo scenario che prefiguriamo – ha detto l’avv. Leonardo Pinto – ed è quello che sosterremo è quello di garantire la funzionalità dei Distretti delle Corti d’appello, che può avvenire solo coprendo i posti vuoti dei magistrati e dell’organico amministrativo. Non c’è riforma possibile – ha concluso Pinto – se non si coprono i posti vacanti”