La risposta della Prefettura di Matera a Striscia la Notizia sul caso della “vetrina oscurata”

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Striscia la Notizia - MateraMATERA – In relazione alla messa in onda, nella serata di ieri 12 novembre scorso, durante la trasmissione televisiva di Canale 5 “Striscia la Notizia”, di un secondo servizio riguardante la Prefettura di Matera, sorprendentemente peraltro a distanza di pochissimi giorni dalla prima trasmissione del 21 ottobre scorso, si ritiene di dover puntualizzare, a beneficio dell’opinione pubblica locale, che la più volte rimarcata opacizzazione delle vetrate della porta di accesso al Palazzo del Governo, contrariamente a quanto infondatamente insinuato dai due cosiddetti inviati di “Striscia la Notizia”, è soltanto una delle misure che si sono rese necessarie, allo scopo di realizzare una più efficace tutela della sicurezza dell’obiettivo istituzionale governativo, unitamente ad altre, quali il ripristino del rilascio dei “pass”, con contestuale deposito di documento di riconoscimento, per poter accedere agli uffici della Prefettura e la massima intensificazione del controllo del territorio a tutela non soltanto del Palazzo del Governo ma anche degli altri obiettivi istituzionali presenti nel Capoluogo e ciò in conseguenza sia della delicata situazione internazionale, che acuisce il pericolo di azioni in danno dei suddetti obiettivi istituzionali, sia della contemporanea proclamazione della Città di Matera quale Capitale Europea della Cultura per il 2019 che sta attirando sul Capoluogo la comprensibile attenzione dell’opinione pubblica nazionale e mondiale, con conseguente incremento esponenziale delle presenze turistiche anche straniere.

Precisato quanto sopra, si ritiene comunque di dover ringraziare i “solerti” segnalatori della trasmissione televisiva di cui sopra, per la costante attenzione che rivolgono alle vicende interne della Prefettura e finanche all’aspetto esteriore del Palazzo che la ospita e dei suoi ingressi, con l’auspicio però che, con eguale attenzione e con la identica solerzia, vengano altresì segnalate agli organi di informazione nazionali, di cui anche “Striscia la Notizia” fa parte, le numerose iniziative attuate, negli ultimi anni, dalla Prefettura di Matera e dal suo Prefetto a beneficio della collettività locale, ed in particolare delle imprese, dei lavoratori e dei cittadini in genere, alcune delle quali hanno peraltro consentito di raggiungere livelli di eccellenza nella tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, permettendo alla città di Matera di essere collocata al primo posto nella speciale graduatoria nazionale dei Capoluoghi di Provincia in termini di sicurezza. A fronte di tutto ciò e con una ben strana modalità di esternazione di un sia pur minimo apprezzamento per tale costante attività, posta in essere con grande impegno dalla Prefettura e dal Prefetto in prima persona, spesso ben oltre i doveri e i compiti istituzionali, si sta materializzando una incomprensibile e becera strategia denigratoria, nel vile tentativo, – che sicuramente sarà frustrato-, di gettare discredito sulla Prefettura e su quanti in essa vi operano, con sacrificio ed impegno quotidiano volto a garantire la massima legalità e trasparenza (non certamente quella delle vetrate) nell’espletamento dei compiti Istituzionali e nella tempestiva erogazione dei servizi. Tale tentativo certamente appare a chiunque indegno della tradizione e della cultura del popolo materano e lucano in generale.