Allerta meteo. Rischio idrogeologico di livello “criticità rossa” su Basilicata e Calabria

Alluvione metapontino (dicembre 2013)

Alluvione metapontino (dicembre 2013)

Non si ferma l’ondata di maltempo che sta interessando l’Italia: nelle prossime ore gli esperti prevedono ancora piogge e temporali sulle regioni centro meridionali. I fenomeni, che risulteranno più intensi e persistenti sui versanti tirrenici di Campania, Basilicata e Calabria, potranno essere accompagnati da rovesci di forte intensità, fulmini e forti raffiche di vento.

Sulla base delle previsioni, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso una nuova allerta meteo e ha valutato una criticità rossa – vale a dire il livello più alto di allarme su una scala di tre (gialla, arancione e rossa) – per il rischio idrogeologico in alcune zone della Basilicata.

In particolare, la Regione Basilicata, secondo quanto reso noto dalla prefettura di Potenza indica il rischio idrogeologico con un livello di criticità ”elevata” per il bacino dei fiumi Agri e Sinni. Moderata invece per quelli dell’Ofanto, del Basento e del Bradano.

Il Dipartimento della Protezione Civile ricorda che in caso di criticità rossa sono possibili: estese frane superficiali e colate rapide detritiche o di fango; possibili attivazione o riattivazione di fenomeni di instabilità dei versanti, anche profonde e di grandi dimensioni; possibile caduta massi. Ingenti ed estesi danni a edifici e centri abitati, infrastrutture, beni e servizi, sia prossimi sia distanti dai corsi d’acqua, o coinvolti da frane o da colate rapide. Grave pericolo per la pubblica incolumità