L’ultimo saluto a Salvatore Bagnale

Lo striscione dei tifosi PvF

MATERA – Questo pomeriggio, nella chiesa di Cristo Re, a Matera, la comunità materana ha porto l’ultimo, affettuoso saluto, a Salvatore Bagnale, che ha perso la vita in un incidente stradale avvenuto mercoledì scorso sulla statale Basentana, nei pressi di Ferrandina. Enorme la partecipazione popolare alla messa, officiata da don Mimì Falcicchio. Oltre ai tanti amici e conoscenti, infatti, hanno ricordato con commozione il commercialista 72enne i collaboratori del suo studio professionale, il personale dell’Aias, memori del suo impegno nel sociale, e gli storici tifosi della PVF, che negli anni ’90, all’epoca del “grande slam” della squadra di pallavolo materana, gioirono proprio grazie a quanto fu capace di fare anche il presidente, appunto Toruccio, come era affettuosamente ribattezzato. Un ricordo indelebile che, come ha assicurato il sindaco Adduce, sarà reso ulteriormente tale dell’intitolazione a lui del Palasassi, teatro di quegli storici traguardi sportivi. Ma Bagnale fu anche assessore e consigliere comunale, preciso, attento, meticoloso, e direttore della Casam: un cittadino davvero presente sulla scena civica materana e per questo capace di lasciare un vuoto che sarà veramente difficile colmare.