Truffa immobiliare a Matera: l’invito delle Fiamme Gialle a denunciare

Matera. Proseguono le indagini, da parte dei militari della Guardia di Finanza, per far luce sulla lunga serie di truffe perpetrate da un agente immobiliare materano.  Chiaro per gli inquirenti il modus operandi: il soggetto indagato, titolare di un’agenzia immobiliare, si presentava come mediatore, per conto di importanti società di costruzioni o di privati proprietari, proponendo l’acquisto di immobili, facendo sottoscrivere loro contratti preliminari di compravendita e ricevendo consistenti somme, mediante emissione di assegni bancari. L’amara sorpresa, per i malcapitati clienti, forse scambiati per “polli da spennare”, si presentava quando sarebbe stato stipulato il rogito notarile di compravendita definitivo. In quella sede, le persone che avevano corrisposto le somme a titolo di anticipo, scoprivano che il “mediatore” non aveva alcun mandato a vendere da parte delle società di costruzioni o dei privati e che quanto versato era stato incamerato dal truffatore con un abile stratagemma: faceva sottoscrivere gli assegni a titolo di caparra, intestati alle imprese o ai privati, con inchiostro delebile, dopodichè cancellava i dati dell’intestatario originario, apponendo il suo nominativo ed incassando i titoli sui propri conti correnti. Ad oggi, così come appurato dai militari delle Fiamme Gialle, sono state un decina le denunce pervenute ma si è quasi certi che nella rete del truffatore, sia caduto un numero ben più consistente di persone. Per questo motivo, la Guardia di Finanza invita tutti i cittadini che credono di essere incappati nella truffa a presentarsi presso gli uffici della Compagnia di Matera, in via  Lazazzera 55. Un raggiro che, purtroppo, si prospetta molto più ampio.