Scoperta maxi evasione nel Metapontino

Scoperta dalla Guardia di Finanza una maxi evasione fiscale nel Metapontino: ricavi sottratti a tassazione per circa 10 milioni di euro, iva sottratta alle casse dell’erario per oltre 330 mila euro e l’omesso versamento di ritenute d’imposta per 12 mila euro. Le indagini dirette dal Tenente Raffaele Napolitano, comandante della Tenenza di Policoro, e coordinate dal Comando Provinciale di Matera hanno permesso di individuare un soggetto economico del Metapontino, operante nel settore della commercializzazione di prodotti ortofrutticoli, rivelatosi – al termine di una complessa verifica fiscale – un “evasore totale”. La grossa evasione scoperta dai finanzieri consisteva nella commercializzazione verso i grandi mercati del nord di ingenti quantitativi di prodotti ortofrutticoli senza che le relative fatture di vendita venissero annotate nelle scritture contabili. L’amministratore dell’impresa è stato denunciato all’autorità giudiziaria per aver omesso la presentazione della dichiarazione dei redditi per tre anni consecutivi, nonché per ripetute violazioni societarie.