Arrestati i rapinatori dell’anziano di Pisticci

Pisticci (Mt). In crescita i crimini commessi, nel territorio materano, da bande provenienti principalmente dalla Puglia. Sono stati arrestati dai Carabinieri Blandamura Luigi dell’86 e Caputo Gaetano dell’87, residenti a Taranto, perché accusati di rapina aggravata, sequestro di persona, possesso di armi e  resistenza a pubblico ufficiale. Un terzo è ancora ricercato. I fatti sono accaduti nelle prime ore del 20 gennaio, intorno alle 2:50 a Pisticci Scalo; i malviventi armati di pistola e con volto coperto, sono entrati dal retro dell’abitazione dell’ottantenne Nigro Samuele; l’anziano è stato legato mani e piedi ed imbavagliato con del nastro adesivo, causandogli lesioni al volto. Molto probabilmente i rapinatori cercavano qualcosa di specifico che nell’immediato non sono riusciti a trovare. Sono fuggiti a mani vuote anche perché disturbati dai movimenti delle macchine dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile che nei minuti precedenti avevo circondato la zona. I carabinieri, infatti, pochi minuti prima che l’anziano riuscisse a dare l’allarme, nei pressi di Bernalda, ad un posto di blocco hanno fermato un’auto e proceduto alla perquisizione del soggetto a bordo. Insospettiti da alcuni suoi atteggiamenti, gli agenti non l’ hanno perso di vista. Ricevuta la segnalazione della rapina, i carabinieri hanno individuato che si trattava della stessa auto fermata in precedenza nei pressi di Bernalda ,così è scattato l’inseguimento lungo la Basentana. I rapinatori hanno più volte tentato di speronare l’auto dei carabinieri, ma quest’ultimi  sono riusciti a bloccarli. Due di loro sono stati tratti in arresto, mentre il terzo complice, armato, si è dileguato nelle campagne limitrofe, ed è ora ricercato dalle forze dell’ordine. L’arresto dei responsabili della rapina, è il risultato dell’impegno costante dei militari dell’Arma che quotidianamente sono impegnati in attività di controllo, sull’intero territorio provinciale, per contrastare i reati contro il patrimonio e in danno alle persone.