Presentazione del Progetto TEND a Matera: riflessione sui dati del turismo

Sei manifesti urbani per discutere l’impatto del turismo sulla città

Il 10 luglio al Museo TAM di Matera verranno svelati sei manifesti urbani del Progetto TEND, un’iniziativa che utilizza dati verificati per stimolare una riflessione sull’impatto del turismo.

Mercoledì 10 luglio alle ore 19, presso il Museo TAM – Tower Art Museum di Matera, in via Ridola 13, sarà presentato il progetto pilota TEND (Tourism Enthusiasm by Data). L’iniziativa si propone di rivelare dati sul turismo e lo sviluppo del territorio a Matera attraverso un approccio innovativo che integra arte pubblica, comunicazione urbana e data journalism. Durante l’evento saranno svelati sei manifesti urbani che attraverseranno la città a bordo di una lambretta, accompagnati dai dati analizzati e raccontati da Cristina Da Rold, data journalist del Sole24ore.

Il talk vedrà gli interventi di Fabio Ciaravella, curatore tra arte e ricerca, e delle manager delle tre imprese turistiche coinvolte nel progetto: Marianna Dimona (Hotel del Campo), Rossana Gaudiano (Palazzo del Duca), Cristina Amenta e Vania Cauzillo (Ecoverticale). In collegamento video interverrà Stefania Clemente, esperta di sviluppo prodotto turistico. Completeranno il panel Paolo Montemurro, direttore del consorzio Materahub e rappresentanti del cluster Basilicata Creativa, partner del progetto.

Il progetto TEND, finanziato all’interno del programma europeo CulTourData, è stato realizzato da un team multidisciplinare composto dall’esperta di gestione dei dati Cristina Da Rold, dalla grafica Sara Angelino e dal copywriter Domenico de Musso, coordinati dal curatore Fabio Ciaravella. Insieme hanno lavorato alla trasformazione di dati reali in rappresentazioni visive provocatorie per stimolare discussioni e riflessioni complesse.

“Partendo dall’assunto che i dati, seppur veri, possono risultare noiosi,” spiega Fabio Ciaravella, “il progetto mira a rendere questi dati comprensibili e stimolanti. Il boom turistico collegato a Matera ha portato benefici ma ha anche innescato un processo che, se non governato, rischia di impoverire il valore culturale e sociale della città, come avviene nelle grandi città d’arte italiane e in altre città europee. Il progetto esplora l’impatto del turismo su servizi, lavoro e crescita culturale.”

Il risultato del progetto è una campagna pubblicitaria innovativa che fonde arte e comunicazione visiva. La campagna include manifesti urbani provocatori che uniscono luoghi comuni e il loro sfatamento, cartoline che replicano il manifesto e sul retro integrano un breve abstract e un QR code che rimanda a un sito web. Quest’ultimo presenta dati seri e verificati con riferimenti alle fonti per ulteriori approfondimenti.

“L’obiettivo è aprire una discussione e avviare un ragionamento su argomenti di cui si parla poco o niente nel dibattito pubblico. Matera ha una grande occasione: mettere insieme imprese, cittadini e politica per pensare un futuro del turismo diverso. Partire dai dati può essere una strada?”

Il progetto TEND rientra all’interno di CulTourData, finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma COSME, che vuole stimolare un maggior uso dei dati e favorire la digitalizzazione delle aziende turistiche promuovendo una collaborazione tra imprese, artisti, creativi e data expert. Per scoprire gli altri progetti pilota è possibile visitare il sito www.cultouriscapital.eu.