Tappa lucana della campagna di mobilizzazione della Cgil, “Curiamoci di noi”

Nel Potentino, il 10 e l’11 giugno, l’Fp Cgil per spiegare “la sanità che siamo” e “per costruire la sanità che vogliamo”

“Un viaggio attraverso la sanità che siamo per costruire la sanità che vogliamo”, con queste parole l’Fp Cgil ha annunciato i motivi che hanno portato ad organizzare una campagna nazionale di mobilizzazione dal titolo “Curiamoci noi”.

Una campagna di ascolto del territorio e un percorso che si articola lungo tutta Italia e che farà tappa nel Potentino il 10 e l’11 giugno. Con un mini van dedicato, il sindacato sarà nel primo giorno nell’area Sud della Basilicata, visitando i presidi ospedalieri di Lauria, Lagonegro e Villa D’Agri per poi, l’indomani, essere a Potenza, Melfi e Rionero.

L’obiettivo della manifestazione – hanno sottolineato gli organizzatori durante una conferenza stampa che si è tenuta a Potenza – è quello di difendere i diritti di lavoratrici e lavoratori della sanità e per sollecitare investimenti su professionalità e prospettive di un comparto fondamentale per i cittadini e il Paese. Non è mancata una critica da parte del sindacato delle criticità della sanità lucana.