Convegno della Fim Cisl a Potenza su digitalizzazione e intelligenza artificiale

Discussione sui riflessi nella contrattazione aziendale e opportunità per i lavoratori

Potenza, 7 giugno 2024 – Martedì 11 giugno, presso il Park Hotel di Potenza, si terrà un convegno promosso dalla Fim Cisl nazionale dedicato alla digitalizzazione e all’intelligenza artificiale e ai loro effetti sulla contrattazione aziendale. L’evento, che avrà inizio alle ore 9:00, sarà moderato dal responsabile salute, sicurezza e ambiente della Fim Cisl nazionale, Antonello Gisotti, e partirà dall’analisi dei dati di un questionario distribuito ai lavoratori delle principali aziende metalmeccaniche della regione.

I saluti di apertura saranno affidati ai segretari generali della Cisl e della Fim Cisl Basilicata, rispettivamente Vincenzo Cavallo e Gerardo Evangelista. Seguiranno tre interventi principali: Cinzia Frascheri, giuslavorista e responsabile salute e sicurezza della Cisl nazionale, affronterà le opportunità e le tutele necessarie per gestire il cambiamento; Angelo Giuliana, direttore generale del Meditech Competence Center di Napoli, discuterà i pro e i contro dell’intelligenza artificiale; Domenico Rotondi, ricercatore senior di Grifo Multimedia Srl, parlerà dell’AI Act e dell’intelligenza artificiale nel settore edutech. Al termine degli interventi, si aprirà un dibattito con il pubblico. I lavori saranno conclusi dal segretario nazionale della Fim Cisl, Valerio D’Alò.

«Come Fim Cisl – spiega D’Alò – siamo stati precursori nel preparare i nostri delegati a contrattare le transizioni nei luoghi di lavoro, introducendo indicatori ESG nei rinnovi dei contratti aziendali. Premi di risultato, investimenti, bilancio di sostenibilità, sono argomenti che, grazie alla partecipazione, possono determinare il futuro delle imprese e dei lavoratori. Sarà cruciale anche la nostra capacità di intervento contrattuale sull’uso dell’intelligenza artificiale per sfruttarne le potenzialità e mitigare i rischi a tutela delle persone. Ne parleremo in Basilicata, avviando un percorso di sensibilizzazione e formazione di Rsu ed Rls nei luoghi di lavoro».

«Siamo orgogliosi di ospitare in Basilicata un evento che ci proietta nel futuro ma tenendo ben saldi i piedi nel presente», aggiunge il segretario regionale della Fim Cisl, Gerardo Evangelista. «La Basilicata rappresenta a livello nazionale un laboratorio di innovazione con molte realtà industriali, come Stellantis, che si confrontano con la sfida del cambiamento e le opportunità della digitalizzazione. Questi processi, complessi e con andamenti esponenziali, necessitano di nuove regole e istituzioni per garantire che i vantaggi delle nuove tecnologie siano per tutti».