Trani ha intitolato un premio nazionale a Giustina Rocca, prima avvocata della storia

La città di Trani ha reso omaggio, con un premio nazionale a lei intitolato, a Giustina Rocca, prima avvocata della storia. A riceverlo, ieri, è stata Laura Monti, legale del Foro di Ravenna. Con un lodo arbitrale reso nel 1.500 in lingua volgare, e non in latino, Giustina Rocca ha cambiato la storia del diritto

E’ stata il primo avvocato donna della storia, grazie al suo lavoro ha contribuito a rendere il diritto e la giustizia accessibile a tutti. Per questo la città di Trani ha deciso di rendere omaggio a Giustina Rocca, dedicando a questa illustre concittadina la prima edizione del premio nazionale attribuito, ieri, a Laura Monti, avvocata del Foro di Ravenna. Giustina Rocca è entrata nella storia del diritto con il lodo arbitrale datato 8 aprile 1500, reso dalla legale nel corso di una controversia. In quell’occasione ha, infatti, deciso di pronunciare il lodo in lingua volgare, invece che in latino, per renderlo più comprensibile ai cittadini. Un gesto che ha cambiato la storia del diritto e che è stato omaggiato anche dalla Corte di giustizia dell’Unione europea a Lussemburgo, che a Giustina Rocca ha recentemente intitolato la sua torre più alta.