De Palma (Fiom), Stellantis deve dirci se vuole investire

Al via al Mimit incontro azienda-sindacati su Melfi

“Siamo a questo tavolo innanzitutto per scongiurare il rischio di dismissione degli impianti italiani e dall’altro lato l’azienda dovrà dire se continua il processo di esodi dall’azienda o se ci sono gli investimenti, questo è il punto fondamentale”.

Lo ha detto il leader della Fiom, Michele De Palma, entrando al Mimit per l’ incontro con Stellantis sullo stabilimento di Melfi. “Se la Germania decide di investire 55 miliardi in un anno sul settore dell’automotive, noi non ce la caviamo con qualche incentivo all’acquisto dell’ auto”, ha ammonito De Palma.