Analisi del mercato del lavoro in Basilicata per febbraio 2024

Equilibrio tra domanda di operai specializzati e profili medio-alti nel bollettino di Excelsior Informa

Il mercato del lavoro in Basilicata si caratterizza per una netta divisione tra la domanda di operai specializzati e conduttori d’impianti, che rappresentano il 41% dei nuovi ingressi previsti per febbraio, e i profili generici, che costituiscono il 14%. Dall’altro lato, si registra un aumento della richiesta per profili medio-alti, inclusi dirigenti, specialisti e tecnici, che assommano al 18%, avvicinandosi così alla media nazionale del 21%. Anche i professionisti del commercio e dei servizi (17%) e gli impiegati (10%) vedono una crescita significativa.

Secondo il bollettino mensile di Excelsior Informa, elaborato da Anpal e dalle Camere di commercio sulla base delle indicazioni fornite dalle aziende, sono previste circa 2.620 nuove entrate nel mercato del lavoro regionale a febbraio. Questo dato è leggermente superiore rispetto allo stesso periodo del 2023, evidenziando una stabilità con prospettive confortanti per i prossimi tre mesi, grazie a 610 assunzioni in più rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente.

Le assunzioni previste per febbraio si concentreranno per il 59% nel settore dei servizi e per il 75% in imprese con meno di 50 dipendenti. Il 18% delle entrate sarà caratterizzato da contratti stabili, mentre l’82% da contratti a termine. Il 26% delle assunzioni riguarderà giovani sotto i 30 anni e il 17% del personale assunto sarà di origine immigrata.

Tra i dati rilevanti, si segnala che il 13% delle entrate sarà destinato a personale laureato e le tre figure professionali più richieste rappresenteranno il 58% delle entrate totali. Inoltre, il 74% delle posizioni richiede esperienza specifica o nel medesimo settore. Solo il 13% delle imprese prevede di effettuare assunzioni.

La ricerca dei profili desiderati rimane una sfida, con il 49% delle aziende che prevede difficoltà nell’individuazione degli “introvabili”, mantenendo stabile questa quota rispetto ai periodi precedenti.