Mobilitazione permanente degli agricoltori pugliesi

La CIA Agricoltori Italiani della Puglia in prima linea per la difesa dell’agricoltura

La mobilitazione degli agricoltori pugliesi, coordinata dalla CIA, ha visto una serie di azioni su vasta scala per affrontare tematiche cruciali come l’insicurezza nelle campagne, l’impatto delle calamità naturali e le problematiche legate alle specie selvatiche. Tra le principali iniziative si segnalano le proteste contro la crisi del settore ortofrutticolo, le rivendicazioni per un prezzo equo del grano duro e la lotta contro la peronospora che ha colpito duramente i viticoltori.

Le manifestazioni si sono svolte in luoghi simbolici come la Piazza Santi Apostoli a Roma, il porto di Bari e la città di Bitonto, diventando momenti di visibilità e di dialogo con le istituzioni a livello regionale, nazionale ed europeo. Questo impegno ha coinvolto oltre 1 milione e mezzo di cittadini e più di 45 comuni della Puglia, dimostrando l’importanza della solidarietà e del sostegno collettivo nel settore agricolo.

L’azione della CIA non si limita alla denuncia delle difficoltà, ma si estende alla proposta di soluzioni concrete, attraverso la partecipazione a tavoli tecnici e incontri con le autorità competenti. La determinazione e la resilienza degli agricoltori pugliesi, sostenuti dalla CIA, sottolineano l’importanza di continuare a lottare per la tutela dei propri diritti e per la promozione di un’agricoltura sostenibile e competitiva.

La mobilitazione degli agricoltori pugliesi, guidata dalla CIA, è un esempio emblematico di come il lavoro di base e l’impegno collettivo possano contribuire significativamente alla difesa e al rafforzamento del settore agricolo in Italia.