Vincenzo Schettini entusiasma gli studenti pugliesi con la fisica

Grande partecipazione agli incontri organizzati dalla Banca Popolare di Puglia e Basilicata

Altamura ha ospitato ieri due eventi di grande successo con Vincenzo Schettini, noto per il suo approccio innovativo alla fisica, in occasione della presentazione del suo libro “Ci vuole un fisico bestiale”, pubblicato da Mondadori. L’iniziativa si inserisce nel contesto de Il Libro Possibile, in collaborazione con la Banca Popolare di Puglia e Basilicata.

Schettini, famoso sul web dal 2017 con il format “La fisica che ci piace”, ha incontrato gli studenti di diversi istituti della regione, tra cui il Polo Liceale Cartesio di Triggiano e, nel pomeriggio, presso la Direzione Generale della BPPB, gli studenti del Liceo Classico Cagnazzi e del Liceo Scientifico Federico II di Svevia di Altamura. La sua capacità di rendere la fisica accessibile e coinvolgente ha attirato l’attenzione di oltre quattrocento studenti.

Rossella Dituri, Responsabile Comunicazione della Banca, e Rosella Santoro, direttrice artistica de Il Libro Possibile, hanno introdotto gli eventi, evidenziando l’impegno dell’iniziativa nel coinvolgere le nuove generazioni attraverso metodi didattici innovativi. Schettini, con il suo stile unico, ha dimostrato come la fisica possa trasformarsi da materia ostica a veicolo di conoscenza appassionante e diretta della realtà.

L’evento si è concluso con un momento di scambio più informale, durante il quale Schettini ha autografato le copie del suo libro, regalate dalla Banca agli studenti partecipanti. Un ringraziamento speciale è stato rivolto ai dirigenti scolastici Claudio Crapis, Maria Morisco e Sabina Piscopo per il loro contributo fondamentale all’organizzazione dell’evento.

La Banca Popolare di Puglia e Basilicata esprime il desiderio di replicare simili incontri educativi in tutto il territorio, sottolineando l’importanza di promuovere modalità di apprendimento che sappiano stimolare l’interesse e la partecipazione attiva delle giovani generazioni.