trmtv

Crescita degli infortuni in agricoltura in Puglia: allarme e nuovi sostegni

  • Coldiretti Puglia segnala l’aumento degli infortuni e dei casi mortali nel settore agricolo, mentre il Ministero dell’Economia attiva fondi per i familiari delle vittime

    Nel panorama agricolo pugliese si registra un preoccupante incremento degli infortuni sul lavoro. Secondo Coldiretti Puglia, i dati Inail rivelano un aumento del 10% nelle denunce di infortunio nei primi otto mesi del 2023, rispetto al medesimo intervallo dell’anno precedente. In dettaglio, si sono verificati 1.466 incidenti contro i 1.338 dell’anno antecedente, evidenziando anche un’incresciosa crescita del 16% negli incidenti con esito mortale. Tali cifre segnano una brusca inversione di tendenza rispetto ai trend degli anni passati.

    La situazione è stata oggetto di discussione nei recenti incontri organizzati da EPACA a Bari e Taranto, dove è stata anche comunicata l’approvazione di un fondo da parte del Ministero dell’Economia. Questi 5 milioni di euro sono destinati ai familiari delle vittime di infortuni mortali o gravi verificatisi nel corso dell’anno. Tale fondo, che va ad integrare le risorse del Fondo istituito nel 2007, garantirà una indennità integrativa erogata in una soluzione unica ai beneficiari.

    Il fondo è rivolto ai familiari dei lavoratori deceduti, compresi coniugi e figli, con particolari disposizioni relative all’età e allo status di studente o lavoratore dei figli stessi. Per accedere a tale beneficio, le famiglie possono presentare domanda all’Inail, che si occuperà della gestione e erogazione degli importi, calcolati annualmente e variabili in base alle dimensioni del nucleo familiare e alle risorse del Fondo.

    Coldiretti Puglia sottolinea, inoltre, la necessità di migliorare la sicurezza nel lavoro agricolo attraverso la tecnologia e l’ammodernamento delle imprese, auspicando che le istituzioni intensifichino gli sforzi per creare opportunità lavorative più stabili e sicure nel settore.

    Exit mobile version