Rilancio del settore cerealicolo italiano: un grande tavolo ministeriale per il grano

Il 3 agosto la filiera del grano convocata dal ministro Lollobrigida: una grande opportunità per Puglia, il granaio d’Italia

FOGGIA – Il ministro Lollobrigida ha convocato un importante tavolo ministeriale per il 3 agosto, con l’obiettivo di discutere e trovare soluzioni riguardo l’intera filiera italiana del grano. Questo primo atto degli ‘Stati Generali del grano duro’ è considerato una fondamentale opportunità per rilanciare il settore cerealicolo italiano, che ha visto la Puglia come grande protagonista.

La convocazione, infatti, è avvenuta grazie all’incessante lavoro di CIA Agricoltori Italiani, al sostegno di ANCI Puglia, di numerosi comuni pugliesi e diverse associazioni di consumatori. La battaglia, portata avanti anche grazie ai cerealicoltori che hanno manifestato nel mese di luglio, ha avuto come obiettivo quello di riportare redditività ed equità lungo la catena del valore prodotto.

Foggia, con la sua importante produzione di grano duro, è stata individuata come una protagonista significativa di questo processo, tanto da essere considerata una possibile sede per la Commissione Unica Nazionale per il prezzo del grano.

Importante risulta anche il contributo delle adesioni “di peso” provenienti dall’area metropolitana di Bari e dalla provincia Barletta-Andria-Trani. Queste adesioni rappresentano la forza e l’autorevolezza delle richieste che hanno già portato il governo a prendere alcuni impegni.

Nonostante questi risultati, la battaglia continua. Le azioni future includono l’attivazione del Registro Telematico e di Granaio Italia, iniziative fondamentali per dare voce non solo alla Puglia, ma a tutta l’Italia della cerealicoltura.