Tutela del vino italiano e lotta alle frodi: un impegno del Governo

Aldo Mattia di Fratelli d’Italia sottolinea la necessità di proteggere il patrimonio enologico e sostenere gli agricoltori

Il capogruppo di Fratelli d’Italia in Commissione Ambiente, Aldo Mattia, durante una visita al Vinitaly di Verona, ha ribadito l’impegno del Governo nel tutelare e difendere il vino italiano da aggressioni e concorrenza sleale, contrastando le frodi. L’obiettivo è valorizzare un patrimonio di tipicità, qualità, sicurezza alimentare e cura del territorio che rende l’Italia unica e invidiabile.

L’Italia è leader mondiale nella produzione di vino, superando Francia e Spagna. Mattia sottolinea l’importanza di difendere le ricchezze italiane, partendo dagli agricoltori. Per loro, è necessario promuovere contratti di filiera che garantiscano una remunerazione adeguata del prodotto agricolo, iniziative che rientrano nei programmi dell’esecutivo.

La conferma dell’impegno del Governo arriva dalle azioni quotidiane, come il recente disegno di legge approvato in Consiglio dei Ministri che vieta la commercializzazione e la produzione in laboratorio di carne e latte. Mattia conclude sottolineando che all’agricoltura va garantito il sostegno che merita, poiché è la terra italiana la nostra grande ricchezza.