Superbonus, la Regione Basilicata pronta a sostenere le imprese edili

Il presidente Bardi chiede al Governo di trovare una soluzione per garantire il diritto alle imprese di acquistare i crediti edilizi.

La Regione Basilicata si dice pronta a sostenere le imprese edili del territorio in merito all’utilizzo dei crediti del Superbonus, ma chiede al Governo di intervenire per garantire il diritto delle regioni di acquistare tali crediti. Il presidente Vito Bardi ha spiegato che la Regione ha già avviato una serie di incontri con le principali istituzioni di credito nazionali e locali, nonché con gli advisor e i certificatori, per analizzare le normative e trovare una soluzione.

Tuttavia, secondo Bardi, tutto il lavoro della Regione potrebbe essere vano se il Governo non consentirà alle regioni di acquistare i crediti edilizi già nel decreto Pnrr. La Regione Basilicata, infatti, ha un bilancio triennale, mentre i crediti del Superbonus hanno una valenza quinquennale o decennale. Il presidente Bardi auspica una soluzione di buon senso da parte del Governo e/o del Parlamento per garantire il diritto delle imprese edili e dei lavoratori lucani.

Il Superbonus, introdotto dal Decreto Rilancio, prevede la detrazione fiscale del 110% per gli interventi di riqualificazione energetica e sismica degli edifici. Tuttavia, molte imprese edili hanno incontrato difficoltà nell’utilizzo dei crediti del Superbonus, il che ha portato alla richiesta di interventi da parte delle regioni. La Regione Basilicata si dice pronta a fare la sua parte, ma chiede anche il supporto del Governo per garantire l’efficacia del Superbonus.