Innovazione e Sostenibilità motori di crescita e competitività

A Matera, il 25 novembre, l’evento organizzato dal Cluster Lucano Automotive con gli interventi dei principali attori, nazionali e locali, del sistema di trasferimento tecnologico e di competenze

Il Cluster Lucano Automotive ETS “Fabbrica Intelligente” chiama a confronto, nella Città dei Sassi, i più autorevoli attori, nazionali e locali, dell’ecosistema dell’innovazione. “La Fabbrica del futuro è intelligente” è il titolo dell’iniziativa che si terrà venerdì 25 novembre, a partire dalle ore 9.30, presso l’Unahotels Mh Matera. I temi dell’innovazione e della sostenibilità saranno declinati in tre tavole rotonde che focalizzeranno i principali aspetti delle trasformazioni che stanno impattando il manufatturiero, con la finalità di far emergere come il fare sistema tra tessuto produttivo, mondo della formazione e della ricerca, università e altri attori dell’innovazione siano determinanti per favorire la competitività e far crescere Paese e territori.

Dopo la relazione introduttiva del presidente del Cluster lucano, Antonio Braia, che presenterà attività e risultati di questi primi anni di attività, la prima tavola rotonda focalizzerà il tema “Essere sistema per innovare le imprese” con gli interventi del presidente nazionale del Cluster Fabbrica Intelligente e coordinatore della rete dei Digital Innovation Hub (DIH), Gianluigi Viscardi, del direttore generale dell’Associazione nazionale della filiera industria automobilistica (ANFIA), Gianmarco Giorda, il presidente di Confindustria Basilicata e presidente del DIH Basilicata, Francesco Somma, l’amministratore unico di Sviluppo Basilicata, Gabriella Megale e l’assessore regionale alle Attività produttive, Alessandro Galella.

Seguiranno le testimonianze dirette di alcune best practice che, sia a livello locale che nazionale, rappresentano esempi concreti di progetti innovativi basati su esperienze di contaminazione e compartecipazione. Interverranno: il capofila del progetto Mobas 4.0, Mario Zagaria, il presidente di Digimat Spa, Angelo Donvito; il corporate Advanced technology development manager Streparava, Renato Cotti Piccinelli; il Ceo SmartTrack Saverio Pagano e il coordinatore del progetto EdiH, Raffaele Vitulli.

Infine, la terza tavola rotonda sarà dedicata all’area dell’Educational e della Ricerca per ribadire l’importanza delle competenze e della cultura della conoscenza come principale leva di moltiplicazione di valore. Interverranno, il coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico del Cluster Automotive e responsabile della sezione Terin-Saen, Enea, Piero De Fazio; il professore ordinario della Scuola d’Ingegneria dell’Università di Basilicata, Fabrizio Caccavale; il Referente USR Basilicata per il Piano nazionale scuola digitale e il PNRR, Pasquale Costante; la responsabile dell’Unità Innovazione e Sviluppo di Uni, Elena Mocchio e il responsabile del CNR_ISM di Tito Scalo, Antonio Santagata.

Tra gli altri, saranno presenti gli studenti di Matera dell’IIS Pentasuglia e Turi, del Liceo Scientifico Alighieri e della Scuola di Ingegneria e Informatica dell’Unibas.