Basilicata, Merra, 2.600 domande per il bando “Prima casa”

Dal 26 settembre scorso sono state circa 2.600 le domande presentate alla Regione Basilicata per il bando “Prima Casa”. Lo ha reso noto, attraverso l’ufficio stampa della giunta, l’assessore regionale alle infrastrutture, Donatella Merra. “I cittadini lucani – ha evidenziato – hanno risposto numerosissimi al bando Prima Casa, ciò significa che siamo stati in grado di intercettare una reale esigenza della popolazione che attendeva questa misura di sostegno per accedere ad un bene essenziale come l’abitazione”.

L’assessore ha inoltre evidenziato che “non è stato possibile prorogare ulteriormente i termini di presentazione delle istanze per la necessità di istruire le medesime, stilare la graduatoria ed erogare il contributo entro la fine dell’anno, come determinato dalla linea di finanziamento utilizzata. Per agevolare la presentazione delle stesse abbiamo attivato una task force regionale di supporto agli utenti che, quasi in tempo reale, ha dato risposte di chiarimento o un aiuto fattivo alla gente per la compilazione delle istanze. Considerata la partecipazione di massa che è stata registrata, ci impegniamo, anche per il prossimo futuro, a lavorare per individuare ulteriori risorse al fine soddisfare la domanda abitativa emersa”. “Siamo – ha proseguito Merra – in una congiuntura economica molto particolare e difficile ma stiamo facendo il possibile per non far ricadere il peso della crisi sulle fasce sociali più a rischio. Inoltre, con questa e altre iniziative messe in campo dal governo regionale, puntiamo a dare nuovo slancio a quei settori economici che hanno subito rallentamenti a causa dell’aumento dei costi di produzione e al complicato reperimento delle materie prime, per tutelare l’occupazione e l’intrapresa pubblica e privata. Rammentiamo, infine, che sono in corso altri programmi, già avanti nel loro iter, per l’acquisto e la ristrutturazione della prima casa di proprietà, a garanzia dei mutui contratti dai cittadini o per l’abbattimento degli interessi sui mutui stessi che saranno attivati a breve. Nella prossima settimana incontrerò, a tal proposito, i vertici dell’Abi e di Sviluppo Basilicata che sono coinvolti nell’azione. Puntiamo a creare un sistema di crescita sociale ed economica, attraverso il settore edilizio, che rilanci lo sviluppo locale e resista ai turbamenti del mercato di questa fase complessa”, ha concluso l’assessore lucano.