Aeroporti di Puglia, settembre da record per Bari e Brindisi: i passeggeri in transito sono stati 957.763

Settembre: mese che saluta l’estate, ma che sorride per i numeri da record registrati in termini di presenze di passeggeri in transito. E i grandi numeri sono stati registrati negli Aeroporti di Brindisi: oltre gli scali di Bari e Brindisi, decolla anche il “Gino Lisa di Foggia”.
Un +15% registrato rispetto allo stesso periodo del 2019, anno record per Aeroporti di Puglia. La linea internazionale, con numeri che sfiorano i 395mila passeggeri, fa registrare un +10,1%, mentre il dato riferito alla linea nazionale, si attesta su 550.240mila passeggeri e un +22%.
Su base annua i passeggeri su Bari e Brindisi sono stati circa 7,2 milioni in crescita del 12,6% rispetto al dato del 2019.
Ma non è tutto. Al di là dei numeri sempre più importanti registrati, Aeroporti di Puglia è attenta anche alle risorse umane.
Sono stati sottoscritti nelle scorse ore i contratti di assunzione di 9 dipendenti, tutte donne, che hanno maturato i requisiti di anzianità prevista essendo state impiegate strutturalmente negli ultimi anni negli operativi degli scali di Bari e Brindisi.
Numeri e risorse umane a cui si affianca un’altra importante e bella notizia: il decollo del primo volo dall’aeroporto ‘Gino Lisa’ di Foggia.
Una crescita per la società che trova conferma nei numeri e negli investimenti fatti: un lavoro di squadra fatto anche grazie al sostegno di Regione Puglia e le rappresentanze sindacali.