Presidio Sanitaservice, Usb Taranto: riassumere 47 operatori precari

Manifestazione sotto sede della Regione Puglia a Bari

Un presidio sotto la sede della Regione Puglia a Bari, per richiamare l’attenzione sulla vertenza dei 47 precari ex Sanitaservice, che erano stati impiegati a tempo determinato durante l’emergenza sanitaria in strutture Covid. E’ la protesta organizzata dal coordinamento Usb Sanità privata di Taranto.

La manifestazione si è tenuta in concomitanza con l’incontro previsto in Regione tra l’assessore regionale alla Sanità Rocco Palese e i direttori generali delle Asl pugliesi. In questi giorni i lavoratori hanno tenuto un sit-in davanti alla sede dell’Asl di Taranto.

L’Usb chiede alla Regione “che si proceda celermente al superamento dell’ostacolo all’assunzione dei 47 operatori per diritto di precedenza, da parte della Sanitaservice”. Il contratto era scaduto lo scorso 28 febbraio, ma non è mai stato rinnovato. I 47 operatori, ricevuti oggi dalla Regione, aspettano delle risposte.