Coca-Cola, anche a Rionero in Basilicata “attività più sostenibili”

“Integrare la sostenibilità in ogni aspetto del business è l’impegno su cui si sono concentrati gli investimenti di Coca-Cola HBC Italia, il principale imbottigliatore di prodotti a marchio The Coca-Cola Company sul territorio nazionale”.

In un comunicato è spiegato che “anche lo stabilimento di Fonti del Vulture (Potenza), grazie a circa 25 milioni di euro di investimenti degli ultimi anni, ha contribuito a confermare l’impegno di Coca-Cola HBC Italia nel rendere le proprie attività sempre più sostenibili. Tutti gli impegni sono rendicontati nel diciottesimo Rapporto di sostenibilità dell’azienda dal titolo ‘Da 100% rPET a net ZERO’, revisionato da Deloitte & Touche e redatto secondo i parametri di rendicontazione internazionale più avanzati del GRI Standards (Global Reporting Initiative)”.

Lo stabilimento lucano “si conferma esempio di innovazione industriale e sostenibilità ambientale, a partire dall’ottenimento dei migliori risultati in termini di emissioni di CO2 a livello di Gruppo Coca-Cola HBC, l’utilizzo del 100% di energia elettrica acquistata dalla rete proveniente da fonti rinnovabili e il corretto smaltimento del 100% dei rifiuti prodotti. Priorità della strategia di sostenibilità dell’azienda è anche la tutela della risorsa idrica. Per questo, nel 2021, il sito ha ottenuto la certificazione a livello Gold dello standard Alliance For Water Stewardship (AWS) impegnandosi così ulteriormente negli obiettivi di protezione della risorsa idrica, mentre negli ultimi 10 anni, lo stabilimento ha ridotto di oltre il 12% l’utilizzo di acqua per litro di bevanda prodotta. Come per tutti gli stabilimenti di Coca-Cola HBC Italia un ulteriore impegno nella salvaguardia della risorsa idrica si traduce nella creazione dei ‘water teams’, gruppi di colleghi incaricati di garantire l’approvvigionamento idrico monitorando i consumi e identificando al contempo progetti per il risparmio della risorsa, in ottica di costante miglioramento da un punto di vista di impatto ambientale”. “Da 18 anni – ha il direttore dello stabilimento di Fonti del Vulture, Giuseppe Giovane – rendicontiamo il nostro impegno verso l’ambiente, le persone e le comunità locali nel Rapporto di SostenibilitàUn percorso verso un’economia sempre più circolare, non sempre facile, frutto della dedizione di tutti i colleghi di Fonti del Vulture e del forte legame costruito negli anni con il territorio”. Il Rapporto di sostenibilità “racconta anche gli altri ingredienti della ricetta di Coca-Cola HBC Italia in Basilicata che, oltre all’ambiente, comprendono l’attenzione alla crescita e al benessere dei circa 70 dipendenti che lavorano nella fabbrica, coinvolti in più di 1.500 ore di formazione durante il 2021. Un impegno che non si ferma nell’azienda ma che si realizza anche all’interno della comunità locale: secondo lo studio ‘Italiana di fatto’, pubblicato da SDA Bocconi School of Management nel 2020, lo stabilimento di Fonti del Vulture crea lavoro per 214 persone e genera un indotto di cui beneficiano, direttamente o indirettamente, 486 persone”.