Taranto, mobilitazione nazionale contro l’abbandono del Ministero della Cultura

Il presidio nella zona antistante la Prefettura di Taranto

Il mondo della cultura è in protesta: i luoghi simbolo dell’arte di tutta Italia, stanno vivendo momenti di difficoltà a causa della carenza del personale, anche alle luce dei flussi turistici previsti per questa estate 2022. braccia conserte nella mattinata di lunedì 4 luglio, anche per i lavoratori del MarTa di Taranto che si sono riuniti in assemblea sindacale per sottolineare la drammatica carenza di personale.

I sindacati nel mondo della cultura denunciano un quadro di mancato rispetto del contratto, ’azzeramento del lavoro da remoto e il disinteresse con cui vengono affrontati i temi legati al Pnrr.