Basilicata, Agricoltura. Cupparo: aiuti ai giovani per avviare imprese

Avviamento imprese giovani, 223 domande ammesse a finanziamento


Nell’Unione europea il 56% degli agricoltori ha un’età superiore ai 55 anni, il 30 per cento ha superato l’età pensionabile e meno del sei per cento è sotto i 35 anni. In Basilicata e al Sud, i dati sono “ancora più negativi perché i giovani che non hanno aziende, terreni, proprietà immobiliari rurali di famiglia, hanno maggiori difficoltà ad intraprendere la strada dell’autoimprenditoria”: lo ha detto l’assessore all’agricoltura della Regione Basilicata, Franco Cupparo, annunciando la pubblicazione del bando “Aiuto all’avviamento di imprese per i giovani agricoltori”, per una dotazione finanziaria complessiva di 15 milioni di euro. Su 314 domande di finanziamento inviate – è scritto in una nota dell’ufficio stampa della giunta regionale – ne sono state ammesse 223, “con un contributo forfettario di 70 mila euro per le aziende ricadenti in aree montane e di 60 mila euro per quelle ricadenti in aree diverse”. Il bando – continua la nota – “è finalizzato a favorire l’insediamento dei giovani di età compresa tra i 18 e i 41 anni, per sostenerne l’accesso dell’imprenditoria e per mantenere e consolidare il tessuto socio-economico nelle zone rurali garantire un ricambio generazionale”. “L’ingresso di altre centinaia di giovani nell’imprenditoria agricola regionale – ha commentato Cupparo – è l’elemento più significativo per accrescere il ricambio generazionale, che è uno dei presupposti per migliorare la competitività del settore agricolo nel medio periodo e per realizzare una produzione alimentare sostenibile”. L’assessore, infine, ha annunciato che “un’ulteriore attenzione ai giovani è stata riservata anche attraverso il Bando sottomisura 4.1, attualmente in vigore, che prevede la possibilità di contributo al 70%, anziché del 50%, del totale di investimenti, riservata ai giovani che hanno avviato la loro attività nei cinque anni nel rispetto dei contenuti del Piano di sviluppo rurale”, ha concluso Cupparo.