Chiusura SS 18 e segnaletica, per il Consorzio Turistico Maratea una “presa in giro”

“Non vogliamo essere presi in giro. Può mai essere questa la segnaletica ‘adeguata’ promessa?”

Il Consorzio Turistico Maratea invia la foto del segnale collocato al punto di chiusura della SS 18 in direzione Acquafredda riferendo degli immancabili disagi creati ai turisti in questo fine settimana: “Il problema che abbiamo posto è di informare gli automobilisti della chiusura a partire dall’autostrada per spiegare cosa è possibile fare uscendo da Lagonegro nord per raggiungere Acquafredda. Arrivare già al punto di interruzione stradale provoca insieme al disagio-disservizio solo legittimo risentimento che si scarica su albergatori ed operatori turistici che fanno di tutto per informare gli ospiti ma da soli non possono riuscirci. Come abbiamo scritto nella nota congiunta con l’Associazione Pescatori Maratea, il Comitato Civico SS 18 ed Assoturismo Maratea” sottolinea il Consorzio “siamo disponibili al dialogo-confronto – e lo faremo il 10 prossimo – ma a condizione di trovare un punto di incontro tra le esigenze di Anas ed impresa appaltatrice dei lavori, da una parte, e delle attività turistiche, economiche e dei cittadini dall’altra”.

“Non ci sembra di chiedere ‘la luna’ solo cose semplici ed efficaci da fare già nei prossimi giorni perchè il mese di maggio non è certo un mese da sottovalutare per l’andamento dei flussi turistici a Maratea. A riprova sono i buoni numeri del ponte Primo Maggio con l’arrivo persino dalla Finlandia di un gruppo di escursionisti”.

Il Consorzio rilancia così la proposta di garantire l’apertura della strada in tutti i fine settimana di maggio “per non penalizzare le strutture ricettive, i ristoranti, i lidi, le attività commerciali e di servizio e di rivedere la fascia oraria scelta per la riapertura. E a proposito di cartellonistica, in vista della stagione di viaggi” il Consorzio rinnova la proposta di installare presso gli svincoli dell’A2 del Mediterraneo cartelli di valorizzazione con indicazione delle diciture turistiche “Via dei Parchi – Parco dell’Appennino lucano, Lagonegrese Val D’Agri Monte Sirino, Parco nazionale del Pollino”, “Costa di Maratea-la Città del Cristo” .

“Sono anni” sottolinea il presidente Biagio Salerno “che indichiamo all’Anas una cosa molto semplice da fare, a costo irrisorio, ma di grande efficacia, soprattutto in questa fase di rilancio del turismo. Per noi l’istallazione dei cartelli di promozione turistica sull’A2, nei pressi delle uscite di Lagonegro e Lauria, potrebbe colmare una carenza nell’informazione turistica che come Consorzio abbiamo più volte segnalato”.