A Lecce la due giorni del Forum di riferimento per innovazione delle biotecnologie

E’ partito oggi il “BioInItaly Investment Forum” che nella sua “South Edition” approda in Puglia per la prima volta. Nella cornice del Castello Carlo V di Lecce presentati i progressi e le opportunità di investimento e sviluppo, soprattutto nel campo della bioeconomia circolare, anche per le imprese del Sud.

Nato nel 2008 per volontà di Assobiotec, il BioInItaly Investment Forum è l’appuntamento promosso dalla Federchimica di Confindustria, che consente alle imprese innovative biotecnologiche e ai progetti di impresa, alla ricerca di nuovi fondi, di incontrare investitori provenienti da tutto il mondo.

Per l’organizzazione di questo evento, Federchimica Assobiotec, è affiancata dal Cluster Nazionale della Bioeconomia circolare Spring e da Intesa Sanpaolo Innovation Center in collaborazione con Regione Puglia, Puglia Sviluppo e con il supporto di ITA, Invest in Italy, LGCA (Il Cluster Lombardo della Chimica Verde) e Bioeconomy Ventures.

L’iniziativa partita (oggi) lunedì 11 aprile ed ospitata in Puglia per la prima volta, nelle sale del Castello Carlo V di Lecce ha permesso di approfondire grazie a esperti e aziende di spicco del settore, l’evoluzione della bioeconomia in Italia, con la condivisione delle tendenze e opportunità che le biotecnologie possono offrire al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile.

In particolare, alla presentazione del direttore del Cluster Spring, Mario Bonaccorso e ai saluti del Sindaco di Lecce Carlo Salvemini, del Rettore dell’Università del Salento, Fabio Pollice, del Presidente di Confindustria Lecce, Nicola Delle Donne e dell’Assessore regionale allo Sviluppo Economico, Alessandro Delli Noci è seguito l’intervento di Laura Campanini, della Direzione Studi di Intesa Sanpaolo che ha presentato i dati del Rapporto 2021 sulla Bioeconomia in Italia.

I lavori sono proseguiti con le due sessioni previste, la prima su “Ricerca e innovazione per la ripresa e la resilienza italiana” la seconda a tema “Investire nella transizione ecologica: l’Italia nella competizione internazionale”.

Temi di grande attualità in questi ultimi mesi, che sono in cima alle agende delle politiche europee e nazionali.

Il Forum proseguirà domani, 12 aprile e sarà incentrato sui finanziamenti e gli investimenti in innovazione con la partecipazione di Sviluppo Puglia, ITA e con lo European Circular Bioeconomy Fund, che presenterà alcune case history di successo.