Acqua: Bardi ad assemblea Aql, eredità pesantissima

“Il nuovo management” di Acquedotto lucano “deve affrontare una situazione non facile, frutto di una pesantissima eredità degli scorsi decenni”: lo ha detto – secondo quanto reso noto dall’ufficio stampa della Giunta lucana – il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, partecipando stamani, al Park Hotel di Potenza, all’assemblea dei soci. Il governatore ha aggiunto di essere “sicuro” che “con il coinvolgimento di tutti, Alfonso Andretta” (amministratore unico di Aql dalla scorsa estate) “saprà declinare il ‘cambiamento'” che è la cifra di questa amministrazione regionale. Abbiamo bisogno – ha continuato Bardi – del sostegno dei sindaci e di professionalità nuove, qualificate e con competenze acclarate per raggiungere obiettivi nobili”. Il presidente della Regione ha inoltre ricordato che “per la seconda volta in pochi mesi” è stato “presente all’assemblea dei soci di Acquedotto lucano e questa mattina ho avuto il piacere di riscontrare un clima certamente più sereno, ispirato a una rinnovata concordia che aiuterà Andretta nell’espletamento del suo incarico. Ho avuto modo di riscontrare la soddisfazione dei tanti Sindaci intervenuti, che ringrazio per il loro prezioso apporto, soprattutto se pensiamo alle rinnovate sfide che ha dinanzi Acquedotto lucano. La settimana prossima sarà nominato il nuovo direttore generale, a completamento – ha concluso Bardi – di una procedura di selezione innovativa e meritocratica”.