Operaia investita a Melfi: Bardi, stanziamenti per sicurezza

“Adesso la Regione interverrà anche con degli stanziamenti ad hoc per rendere queste aree fruibili da parte di tutti perché non ci vuole tantissimo, ci vogliono quelle cose indispensabili per poter procedere ad operare nella massima sicurezza”: lo ha detto il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, parlando con i giornalisti prima della riunione sulla sicurezza nell’area industriale di Melfi (Potenza) che si è svolta nella Prefettura di Potenza. La riunione – presieduta dal Prefetto di Potenza, Michele Campanaro e alla quale hanno partecipato i segretari regionali di Cgil, Cisl e Uil (Angelo Summa, Vincenzo Cavallo e Vincenzo Tortorelli), e rappresentanti delle forze dell’ordine – è stata indetta per intervenire sull’area industriale della città federiciana, dopo la morte di Rossella Mastromartino, la 36enne operaia di Melfi investita da un pullman all’uscita dal turno di notte il 18 dicembre scorso. “Sono stati fatti dei sopralluoghi – ha aggiunto Bardi – per permettere la sicurezza delle aree e mi riferisco agli impianti di illuminazione, alla possibilità di migliorare la segnaletica stradale, per far sì – ha concluso il presidente della Regione – che la movimentazione avvenga nella massima sicurezza”. “Sull’area di Melfi ci muoveremo con molta speditezza – ha spiegato Campanaro – ho avuto ampie assicurazioni da parte del governo regionale e dei gestori delle aree che gli interventi saranno rapidi. Riguardo le attività – ha aggiunto il prefetto – gli interventi saranno realizzati su circa tre chilometri e 400 metri dell’attraversamento e riguarderanno la segnaletica verticale e orizzontale oltre che un rifacimenti e una messa a norma dell’impianto di illuminazione”, ha concluso Campanaro.