Ex Ilva, Inps comunica pagamento tre mesi di cig arretrata a operai indotto

Dopo un presidio di lavoratori e sindacati di fronte alla sede territoriale, l’Inps Taranto ha comunicato che il 13 gennaio saranno erogate le somme dei mesi arretrati della cassa integrazione straordinaria ai lavoratori delle ditte Enetec e Giove, appartenenti all’indotto dello stabilimento ex Ilva.

A divulgare la notizia è stata la Fiom Cgil che ha anche promosso l’incontro con i responsabili del settore ammortizzatori sociali dell’Inps.

“Né cassa integrazione né stipendio da mesi. Viviamo male e abbiamo famiglie”: erano state queste le parole dei lavoratori che nelle scorse ore si erano riuniti per chiedere maggiore tutela dei propri diritti.

Dopo questo grido d’allarme è arrivato l’incontro con l’ente previdenziale. “Un confronto che è servito – prosegue il sindacato – a fare luce sulle tante problematiche riscontrate in questi ultimi mesi di una situazione divenuta ormai insostenibile per i lavoratori e per le loro famiglie che da tempo vivono una condizione di precarietà inaccettabile”.