Discoteche chiuse a capodanno, Maggialetti: “Da inizio pandemia continuiamo a essere noi i soli a pagare”

Discoteche chiuse, come durante le vacanze estive, anche per capodanno e proteste da parte degli operatori del settore. L’assenza di adeguati ristori da parte del governo e il proliferare di festeggiamenti in violazione delle norme anti-Covid sono i motivi del malcontento dei titolari dei locali, che chiedono di riaprire in sicurezza. Sul tema è intervenuto Roberto Maggialetti, titolare della Df disco di Bisceglie, che all’interno della struttura aveva già predisposto uno spazio dedicato ai tamponi.